Il massaggio

L’unica cosa che aiuta a fare passare il mal di schiena è il calore. Per quanto lei si rifiutasse di crederlo era la verità. Dopo tanta insistenza, riuscì a sfilarle un top meraviglioso che le aveva regalato tempo prima, e lei gli indicò la zona dolorante.
Certo, non era facile lavorare in quelle condizioni, l’occhio gli cadeva spesso sotto al braccio dove appariva appena la base del seno o anche alla fine della schiena, ma lui doveva rimanere concentrato, appunto, sulla schiena.

Continue reading

Advertisements

Il premio di Sterry

Il tutto iniziava quando Minnie si lasciava appena intravedere nel suo completino primaverile e dolcemente faceva capolino per scuriosare cosa succedeva lì fuori, mentre lei faceva di tutto per lasciarla dormire.
Sterry era fortunato, anche se le pene patite ( … perdonerete lo strano gioco di parole) aspettando il suo premietto lo facevano patire non poco: si trovava nel mezzo a dolci fantasie e alla sua incontrollabile curiosità.
Pazientemente, diciamo così, aspettava che lui arrivasse da lei, aspettava che iniziassero i loro giochi, fatti di arditi attacchi e di false difese, e curioso di apparire, curioso di sentire la pelle di lei, anche Sterry inventava mille scuse per avvicinarsi alla dolce Minnie.

Continue reading

Evanescenza – Finale

E Venere iniziò a impadronirsi dei suoi sogni. O meglio, Venere iniziò a manipolarle i sogni poiché ogni notte,
per sua grazia e delizia, iniziò a tormentarla con le sue fantasie.
La dea si insinuò lentamente nei sogni di lei. Dolcemente le faceva rivivere i momenti con lui, aggiungendo un particolare alla volta.
Notte dopo notte.

Continue reading

Evanescenza – Parte Prima

Lo sapeva non da tanto, ma ormai ne era certo: la visione della vita di Venere e Marte era sostanzialmente diversa.
Lui aveva avuto sempre un approccio semplice alle cose, complicate solamente dai soliti richiami del basso ventre di Venere, richiami che lo affascinavano e lo ammaliavano sempre come un ragazzino.
Lei era la migliore esponente di tutta quella complicazione che Venere era riuscita a creare.
Sensualità e dolcezza protette da uno strato nebuloso di insicurezza. In breve, uno spettacolo di femminilità.
Quando poi riuscivano a trovarsi lontano dai propri mondi, lei riusciva a regalargli momenti di una gioia e piacere infiniti.
La donna che sforzava di tenere nascosta, si mostrava con tutta la sensualità che Venere le aveva donato. E lui si perdeva in lei.

evanescenza

Continue reading

La Strega

Zora aveva imparato i segreti delle erbe mediche nell’Isola dell’Ovest ma la sua passione erano le erbe magiche apprese nei testi proibiti delle vecchie del suo paese, e i malcapitati che incrociavano il suo sguardo erano le sue vittime.
Da poco aveva con se un mastino da combattimento, usato spesso in battaglia, trasformato dalle sue pozioni in cane da compagnia solo per soddisfare il suo egoismo.
Aveva pozioni per ogni uso, ammaliatrici o semplici pozioni del sonno, ipnotiche o capaci di trasformare vergini in donne affamate.

Continue reading