Caro mare …

Non so spiegare l’attrazione verso il mare. Ci devo essere nel mezzo, devo sentirne l’odore, devo vedere le onde che mi arrivano sino all’asciugamano. E ci devo essere da solo, o solo con quelli che ho portato.


Odio i bagni ordinati, condomini balneari, con i dovuti “buongiorno e buonasera”.
Ma stamani il condominio è vuoto e mi sono ripreso il mare, così come lo conosco, mi sono confuso nelle acque fredde di maggio, così come mi piace, senza che nessuno mi guardasse, perché avevo bisogno di un intimo saluto dopo un anno di lontananza, e come un bimbo nelle sue vacanze ho iniziato a giocarci nel mezzo, come un bimbo di cinquanta anni.
La spiaggia si anima con le passeggiate del pomeriggio, il condomino torna con le sue voci, e io andrò via.

Advertisements

8 thoughts on “Caro mare …

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s